scrittidafrica

Template Joomla scaricato da Joomlashow

Essere ibrido, l’Africa e l’Europa si chiedono con perplessità quale parte di me appartenga all’una o all’altra.
Sono il bambino presentato alla spada di Salomone per un’equa spartizione.
Esule permanente, passo le mie notti a saldare i binari che conducono all’identità.
La scrittura è cera calda che faccio colare nei solchi scavati dai costruttori di compartimenti stagni dei due campi.
Sono la cicatrice spuntata là dove gli uomini, tracciando le frontiere, hanno ferito la terra di Dio.

                                      
da “Sognando Maldini “di Fatou Diome